sabato 9 agosto 2008

Scoglitti (RG) - Giardini Naxos (ME)

Dura, bella, avvincente.
8-10 ore di pagaiare al giorno per 7 giorni, in kayak, alla "conquista" della sicilia.
Da Scoglitti a Giardini Naxos. Tutt'altra storia rispetto all'anno scorso (Seccagrande - Scoglitti), altri venti, altra tipologia di costa (molti chilometri a scogliera).

I posti più belli: fontane bianche, vendicari, isola delle correnti, fiumefreddo, Contrada Gallina, lido di noto, foce del cassibile, acitrezza, acicastello, capo passero.

Nota negativa: il quinto giorno la giornata più difficile (Siracusa - Brucoli). Mare mosso contro, attraversamento della zona industriale del petrolchimico di Augusta, con tanto di petroliere immense pronte a partire (!), con la quasi totalità di costa a scogliera (anche a parete a picco per 15-20 metri) e come UNICO approdo in tutta la giornata una spiaggetta sporca all'inverosimile! Sicuramente, però, i posti più belli hanno superato di gran lunga lo scempio...

Che sensazione andare a dormine nella spiaggetta di Calamosche nella riserva naturale di Vendicari (in teoria NON si poteva ma abbiamo fatto di tutto per non "disturbare" la natura). Già quasi al tramonto in un tratto di sola scogliera compare questa caletta immersa nella natura tra una flora rigogliosa e il cinquettio degli uccelli che popolano riccamente la riserva. Un sogno soave...

In teoria era meglio fare il percorso al contrario per il grecale (frequente nella costa est) che ci ha reso difficoltosa la pagaiata venendoci di traverso e contro. Che onda lunga che arrivava dalla grecia! Quando il mio compagno di viaggio era sulla cresta ed io sulla gola dell'onda ci perdevamo di vista...

Ed anche quest'anno è andata.
Che emozioni...



1° giorno: Scoglitti (RG) - Cava D'aliga (RG)

2° giorno: Cava D'aliga (RG) - Granelli (SR)

3° giorno: Granelli (SR) - Vendicari (calamosche) (SR)

4° giorno: Vendicari (calamosche) (SR) - Siracusa

5° giorno: Siracusa - Brucoli (SR)

6° giorno: Brucoli (SR) - Acitrezza (CT)

7° giorno: Acitrezza (CT) - Giardini naxos (ME)


Il video montato dal sottoscritto:

4 commenti:

Leonardo M. ha detto...

Complimenti davvero!! Siete stati grandi!! Le foto, ovviamente, non possono mostrare la fatica e le difficoltà che avete dovuto affrontare. Vi ammiro davvero tanto...e trovo questa idea di "circumnavigare la Sicilia" (una tappa all'anno...prima o poi penso proprio ci riuscirete!) una cosa grandiosa. Almeno voi, un giorno, potrete dire di aver visto, una ad una, tutte le spiagge siciliane. Ad ogni modo, oltre a ringraziarvi per le foto pubblicate (sono davvero uno spettacolo!...le ho viste tutte e 420!!), colgo l'occasione per farvi un in bocca al lupo per il prossimo anno! Sono sicuro che state già pensando alla prossima "spedizione" ;-)

Ciao

Leonardo

Anonimo ha detto...

Ciò che scriverò io e te ce lo siamo già detto, ma trovo giusto anche rendere pubblico il mio pensiero, ve lo meritate.

La prima cosa che mi viene in mente, dopo aver visto le foto (mamma mia quante, devi sapere che un tempo odiavo le classiche serate con amici a vedere le diapositive..:))), potrei dire che SONO SENZA PAROLE!!!

La mia sincerità mi porta a dire che provo invidia, provo invidia per la passione che hai, anche perché non so se riuscirei a fare ciò che avete fatto quest'anno (3 giorni come l'anno socorso forse sì), invidia per i posti che hai visto, per una Sicilia sconosciuta ai più, perché vista dal mare ha tutto un altro sapore.
Sì, ho detto giusto, perché molte delle foto esprimono anche quello!!!
Mi hai fatto tornare in mente cose del mio passato, il porto di Brucoli, lì anch'io andavo in giro in kayak; Siracusa, bei tempi, ma anche lo schifo di Augusta, ricordo una serata autunnale in un albergo a Priolo a trovare un amico che fa il dirigente nella pallacanestro femminile e non riuscire a parlare per il bruciore in gola, ricordo la prima boccata d'aria intrisa di idrocarburi scendendo dall'auto.
Peccato!
Ma anche quanti posti fantastici, per fortuna!
Che bella la Sicilia selvaggia, in fondo è quella che preferisco, in fondo un pò meno mi piace quella un pò troppo modaiola del nord di Catania (una mia amica si è presa casa a Giardini Naxos, se mai me ne comprassi una la prenderei altrove, in fondo la costa sud la trovo fantastica).
Ho notato anche come ti sia "scappata" la foto alle prime fighe incontrate nel cammino...ihihihih!!!

Ancora complimenti per il giro, in attesa di avventure future.

Ciao
.nick.

Anonimo ha detto...

Be', fantastico; magari la ciliegina della torta sarebbe quella di farvi commentare dal mitico "bisteccone" Galeazzi, l'anno prossimo, così, sotto la spinta delle sue urla "suine", potreste trovare la forza di pagaiare ancora più forte! :-D Ah già, ma lui si occupa esclusivamente di canottaggio... :)

Adesso serio: sono davvero esperienze stupende; avere la possibilità di ammirare la splendida Sicilia dall'acqua dev'essere un'esperienza davvero suggestiva. Io, poiché non sono esattamente quello che si dice uno squalo, mi accontenterò, un giorno spero non troppo lontano, di poterne godere dalla terraferma, in compagnia del mio carissimo compagno d'avventura in terra ispanica...

Domenico.

Giorgio ha detto...

Ciao Danilo,
Complimenti!
Foto fantastiche... ma sopratutto complimenti per la lunghezza della tappa!!!
Nello stesso periodo (primi di agosto) anche noi abbiamo approfittato del bel tempo e abbiamo navigato da S.Vito lo Capo a Sciacca (150 km)... Davvero bella anche quella parte di costa siciliana.
Il prossimo anno dovremmo completare il sud Sicilia... e poi completeremo il giro con la tappa Capo Passero - Catania!
(mi spiace non poter farti vedere delle foto, appena partiti ci siamo accorti che la fotocamera si era guastata a causa di una caduta :( abbiamo solo qualche foto fatta con il cellulare)
Ancora complimenti!
Giorgio e Carlo